Calcio di punizione a doppia barriera

Mentre il calcio è sempre più vittima delle regole e con l’introduzione del VAR è ormai diventato uno sport diverso, con pause frequenti ed esultanze interrotte, ecco che nel calcio femminile le donne sono riuscite ad inventare qualcosa nuovo: la doppia barriera.
Lo schema è quello utilizzato della Nazionale di calcio femminile contro Malta: tre giocatrici si posizionano alle spalle della barriera avversaria pronte a scattare in avanti, mentre altre quattro si muovono davanti alla barriera. Appena prima del tiro, le tre alle spalle della barriera scattano in avanti. Al momento in cui Cernoia calcia, ci sono quindi sette giocatrici azzurre in movimento. Un caos organizzato che permette alle azzurre di andare in Goal!

punizione doppia barriera

Lascia un commento