prima di google e facebook

il mondo era diverso quando non conosceva ancora internet.

nel ’94 le uniche banche dati raggiungibili con i modem dell’epoca erano le bbs. il web era un esperimento dove si cimentavano in pochi. nello stesso anno nasceva il mitico netscape navigator che visualizzava solo qualche pagina nella navigazione, i primi domini e siti web si affacciavano al mondo: la nasa, la casa bianca, qualche istituto e poco altro.

in quel tempo ero già incuriosito dalle prime pagine scritte in linguaggio html, ancora oggi lo stesso, con alcune implementazioni tra cui il php, e linguaggi correlati per gli stili come il css. la gestione dei web server è rimasta appannaggio di linux (per fortuna) con sistemi online a basso consumo di risorse.

una volta le pagine web si programmavano da zero, senza pacchetti o facilitazioni di alcun genere, oggi le infinite applicazioni disponibili permettono a chiunque di costruire un sito web, magari un pò schematico, ma funzionale.

nel luglio 1996 ho registrato gioco.com, molto prima di google e facebook! su gioco.com apparvero le prime pagine web di imprenditori futuristi e dei pochi amici che ci credevano. oggi questo dominio è classificato come “premium”.

nel corso degli anni ho ricevuto numerose offerte per cedere o dare in gestione questo dominio, ma non ho mai pensato veramente di farlo soprattutto per il concetto legato al suo nome, molto più ampio del gioco come attività ludica.

la rete di quei tempi era davvero poca cosa e non veniva considerata da molti, in tanti pensavano che sarebbe rimasta un gioco per fanatici del computer e pochi altri. oggi è indispensabile.

nella nostra epoca il web si usa per lavorare e il 70% usa internet sui dispositivi mobili, spesso unicamente con applicazioni e social, utilizzando le dita sugli schermi touch. il computer ormai è considerato un oggetto complicato, per addetti ai lavori, tranne che per i nerd.

oggi è meglio il cellulare per una fruizione veloce, notizie istantanee e una comunicazione al volo tramite WhatsApp e Instagram! altrimenti non c’è modo di portare il cane in giro e gustarsi qualche bella bionda (di tabacco) o sigaretta elettronica! tra qualche anno ci sarà qualcos’altro, forse dei dispositivi ad ologrammi come dice Paul Dienach, oppure chissà cosa.

quello che è certo è che oggi, dopo tutto quello che abbiamo visto e sentito su internet, ci sono ancora infinite possibilità da esplorare e inventare. nuovi modi di divulgare, nuovi sistemi da mettere in atto, strategie innovative per chi offre e sistemi di scelta sempre più facilitati per chi riceve.

in definitiva, tanti giochi a disposizione per tutti.

l’esperienza fatta da gioco.com non verrà dispersa ed è a disposizione di chi cerca di arrivare al nocciolo della questione: essere riconosciuti per ciò che siamo, per quello che facciamo, per le cose che vogliamo dire a tutti.

per un progetto di successo con il web, il s.e.o. e tutte le altre strategie di marketing correlate dovrebbero essere coordinate, seguendo una direzione precisa. gioco è a disposizione di quelli che cercano un’idea e un piano per metterla in atto.

gioco.com mantiene tutte le esperienze di internet nella sua memoria centrale, e pensa al futuro.

per il tuo gioco su internet puoi contattarci qui.