per gioco

cosa faccio “per gioco”

mi chiamo massi gio sono un disegnatore industriale, spesso disegno per la moda, soprattutto occhiali, poi packaging, macchine, aspirapolvere e altre cose. lo definisco un non-lavoro che faccio facilmente perchè mi vengono naturalmente molte idee quasi ogni giorno.

quando posso compongo canzoni e colonne sonore, lo faccio con passione, come anche i quadri. preferisco impegnarmi di più con la musica, a patto che in primo piano ci sia proprio la musica e non il musicista. sono i pezzi che devono restare in qualche modo, se meritano di essere ricordati, mentre gli autori non importa, almeno non a me. e se la musica è di tutti, il diritto d’autore forse non dovrebbe nemmeno esistere.

con l’album Terranova il 10 novembre 2020 ho rotto il ghiaccio, con delle canzoni che si ispirano al genere che preferisco ed a certi autori del passato, ma soprattutto con i testi che ho tratto da alcune poesie e racconti inediti di un amico misterioso e alleato.

faccio anche qualche pezzo per bambini (veri e presunti) perchè mi è successo che un giorno mi sono accorto che il mondo è troppo pesante e carico di retorica. in verità noi ex-bambini siamo così e tranne pochi pensatori, illuminati, prendiamo tutto sul serio.

allora, un pò per rispecchiare la mia indole, oltre che per provare ad alleggerirmi (almeno come idea..) ho cominciato a comporre dei temi semplici, forse noiosi per qualcuno, spero utili ad altri, se non altro come ninna nanna (il sonnifero naturale).

una sfida difficile, perchè la genesi di un tema semplice non è per tutti. in fondo però, è la stessa strada che da sempre provo a seguire nel mio non-lavoro di designer: togliere invece di aggiungere. non sempre facile perchè in molti non lo capiscono e pensano che il design sia fatto di aggiunte e abbellimenti.

massi