robert monroe hemi sync

 

Robert Monroe diceva di avere sperimentato, tramite l’ascolto ripetuto di frequenze binaurali, degli stati di OBE (out-of-body experience). Citando gli antichi sciamani del centro america, sembrerebbe un esperienza molto simile ai loro viaggi del corpo energetico.

In estrema sintesi, il procedimento è questo: se ascoltiamo in cuffia due tonalità – una per canale – con frequenze leggermente diverse, il cervello produce una terza frequenza che sarà pari alla differenza delle prime due. Questa frequenza, secondo Monroe (è sua la voce nel video) sarebbe in grado di favorire l’uscita dal nostro corpo con delle esperienze di viaggi al limite dell’immaginabile.

Chi ha letto Monroe sa a cosa mi riferisco. Come dicevamo, queste esperienze sembrano molto simili ad altre di culture e tradizioni diverse, come ci raccontano guru e stregoni, paragonabili a fenomeni di bi-locazione riportati da alcuni devoti e santi cristiani come Padre Pio e molti altri, apparsi contemporaneamente in più luoghi con testimoni in quantità. Forse questa frequenza sonora binaurale può aiutare davvero a compiere viaggi, ma qualcuno potrebbe non volerne sapere di viaggiare perché, come dice Monroe nel suo libro “Viaggi fuori dal corpo”, la paura è una delle cose che impediscono all’uomo di progredire nella ricerca e nella conoscenza. E secondo me dice il vero perchè accade lo stesso in altri campi della ricerca.

Potete approfondire l’argomento e farvi la vostra opinione. A proposito del test, valutate bene prima di procedere!

Lascia un commento