emma ciardi e famiglia

una famiglia di artisti vissuti tra il XIX e il XX secolo a venezia, pittori unici, formidabili. non si può non restare ammirati dalle pennellate cariche di materiale.  si vuole sempre inserire tutto in qualche cassetto, i pittori nei loro ambiti, ma la pittura non è così quindi non ci confondiamo con i movimenti e le correnti. erano pittori grandiosi e ci hanno lasciato dei capolavori unici.

Emma Ciardi è quella che personalmente preferisco, già molto famosa nella sua epoca e richiesta a livello internazionale, ma anche il fratello Beppe e il papà Guglielmo non erano da meno. Guglielmo insegnava all’accademia di Venezia ed era un paesaggista straordinario. Quello dei Ciardi è un impressionismo ricco, un pittura emozionale secondo me superiore anche a molti artisti più celebrati, degli scorci di emozioni e di colori unici.

un’abilità pittorica – quella di schizzare con i colori ad olio – che non ha mai più visto eguali, assieme a Ugo Valeri – altro grandissimo sketcher veneto prematuramente scomparso.

c’è una mostra a Conegliano (TV) fino a fine giugno 2019, se ne avete il tempo andate in questo luogo circondato dai vitigni del prosecco e ne resterete inebriati.

emma ciardi | chiesa di san barnaba a venezia

Guglielmo Ciardi (Venezia, 1842 – 1917) e i figli Beppe (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932) ed Emma (Venezia, 1879 – 1933)

emma ciardi

Lascia un commento

alla ricerca del santo graal